Confindustria ha predisposto un documento con le risposte alle principali domande che le imprese si stanno ponendo in queste ore per il pieno rispetto delle disposizioni contenute nel DPCM del 22 marzo che ha previsto il blocco delle attività produttive fino al 3 aprile, ma con varie eccezioni.
Chiarimenrti sui Codici Ateco inseriti nell'allegato al Decreto che elenca i settori che possono continuare ad operare; approfondimenti sul periodo transitorio e su ciò che le imprese possono, non possono o devono fare a partire dalla mezzanotte del 25 marzo; definizione delle attività produttive e commerciali consentite; gli
adempimenti nei confronti delle Prefetture. Questi i principali temi trattati nel documento stilato da Confindustria per permettere comportamenti omogenei da parte delle imprese su tutto il territorio nazionale e per aiutare le aziende a districarsi tra i propri dubbi. Un documento dunque di consulenza e aiuto pratico.


Scarica le FAQ di Confindustria (il documento è in costante aggiornamento e rappresenta un'interpretazione di Confindustria delle norme contenute nel Decreto)


Per approfondire leggi anche:
Non conosci l'Ateco della tua azienda? Clicca qui
Emergenza Coronavirus: il Governo dispone il blocco dell’attività produttiva non essenziale
Emergenza Coronavirus, continuità produttiva: i fac-simili per le comunicazioni alla Prefettura
Per ulteriori informazioni: contatta la struttura dell'Unione Industriali