NEWS IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Continua, di settimana in settimana, l'aggiornamento delle fasce di appartenenza per tutta l'Italia, in base all'indice Rt.

La Lombardia, da zona gialla ritorna in zona arancione. A stabilirlo è l’Ordinanza firmata dal Ministro della SaluteRoberto Speranza, in vigore dal 1 marzo 2021. 

Ricordiamo le principali disposizioni per la zona arancione

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i bar l'asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00.

Sono sospese le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura.

Restano aperti i negozi al dettaglio. I centri commerciali restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi.

Le eccezioni delle zone all'interno della Lombardia: fascia rossa e arancione "rafforzato"

Zona rossa

Rimagono invarite le regole per il comune di Valgoglio (Bergamo) come indicato nell'Ordinanza firmata dal Presidente della Regione Attilio Fontana che resterà in vigore fino al 7 marzo 2021.  (Ricordiamo le principali regole).

Zona arancione rafforzata

Nuove misure restrittive e nuove ordinanze, due per la precisione, sono state firmate dal Presidente della Regione Attilio Fontana in data 1 marzo 2021. Le misure entreranno in vigore dal 3 marzo e che saranno valide fino al 10 marzo.

La prima Ordinanza Regionale  stabilisce la fascia arancione ‘rafforzata’ per tutti i comuni della provincia di Como e per alcuni comuni delle province di Cremona, Mantova, Milano e Pavia. (Consulta l’elenco completo dei comuni nella sezione dedicata del sito di Regione Lombardia).

In questi comuni viene sospesa la didattica in presenza per tutte le classi delle scuole elementari, scuole medie, scuole secondarie di secondo grado e istituzioni formative professionali. Sono inoltre sospese le scuole dell’infanzia. È sospesa la frequenza in presenza delle attività formative e delle università.

Sono vietati tutti gli spostamenti in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. All’interno del proprio comune è consentito spostarsi tra le ore 5 e le ore 22, senza dover motivare lo spostamento.

Chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti può spostarsi dalle 5.00 alle 22.00 entro i 30 km dai confini comunaliSono esclusi però gli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

La seconda Ordinanza Regionale, invece, proroga fino al 10 marzo 2021 l’efficacia delle restrizioni previste per i comuni già in fascia arancione ‘rafforzata’ come indicati nell’Ordinanza firmata dal Ministro Roberto Speranza il 23 febbraio 2021. Questo l'elenco: comuni di Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro, Grandosso (BG) e Soncino (CR). 

In questi territori, a partire dal 3 marzo, riprendono i servizi socio-educativi per la prima infanzia (fino a 36 mesi di età).

Per saperne di più:

Scarica l'Ordinanza per le zone arancioni

Scarica l'Ordinanza che proroga le misure delle zona arancione fino al 10 marzo

Scarica il modello di autocertificazione per gli spostamenti

Consulta le FAQ di Regione Lombardia

Leggi anche: Emergenza Covid-19: le regole valide dal 16 gennaio al 5 marzo”