Colored with scrolling

Try scrolling the rest of the page to see this option in action.

Offcanvas with backdrop

.....

SEZIONI

Iniziative e progetti

L'Unione degli Industriali della Provincia di Varese in pillole. Dalla società di servizi, ai consorzi di imprese, passando per la LIUC - Università Cattaneo e i Cluster. Giovani, internazionalizzazione, reti d'impresa, accesso al credito e lean production: tutti i più recenti progetti e le ultime iniziative.

 

Innovazione

Capitale Umano

 


Univa Servizi
Univa Servizi è la società di servizi alle imprese dell’Unione Industriali. Opera principalmente su 4 ambiti competitivi:

  • formazione: finanziata (Fondimpresa e Fondirigenti), direttamente in azienda, in aula;
  • servizi e consulenza: su tematiche ambientali, della sicurezza nei luoghi di lavoro, della privacy e dei modelli di organizzazione 231, dei sistemi di gestione;
  • energia: gestione dei contratti di energia elettrica e gas metano, energy management, analisi, audit e report energetici, realizzazione di interventi di efficienza energetica;
  • digitale: accompagnamento delle imprese su progetti di industria 4.0, voucher digitali, percorsi di trasformazione digitale, assessment.

Altre attività riguardano: la gestione eventi, i rapporti con i media, la comunicazione interna ed esterna, la ricerca di finanziamenti, l’accesso ai servizi offerti dal Digital Innovation Hub Lombardia Varese. È possibile seguire Univa Servizi sui principali social network:

(Contatti: info@univaservizi.it, 0331.774345)

 


Progetto “Generazione d’Industria”
Generazione d’Industria è il progetto sul fronte della scuola portato avanti dall’Unione Industriali insieme a 9 Istituti Tecnico e Professionali e 11 Istituti Tecnico Economici del territorio nell’ambito di un protocollo d’intesa firmato nel 2011 insieme alla Provincia di Varese e all’Ufficio Scolastico Territoriale. Con una serie di step l’iniziativa si prefigge di aprire non solo i cancelli delle imprese agli studenti, ma anche, ed è qui l’aspetto innovativo, aprire le stesse scuole al contributo fattivo delle imprese. Ciò attraverso una serie di azioni: stage nelle aziende, lezioni in aula tenute da imprenditori e rappresentanti delle imprese, partecipazione degli stessi docenti a momenti di aggiornamento all’interno delle aziende, borse di studio da distribuire a fine anno ai ragazzi più meritevoli. È possibile seguire il Progetto sui principali social network:


(Contatti: formazione@univa.va.it, 0332.251000 – Alba Ciserani e Maria Postiglione)

 

LIUC – Università Cattaneo
Sorta nel 1991 a Castellanza per iniziativa dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese, e con il contributo degli imprenditori locali, la LIUC - Università Cattaneo ha uno scopo preciso: sviluppare la cultura aziendale e preparare i professionisti d'impresa. Un ateneo, dunque, che rappresenta la risposta data dagli imprenditori varesini all'esigenza di dotare il proprio territorio di un centro di studi superiori coerente con la caratterizzazione fortemente industriale dell'area. Un progetto di grande rilievo nel campo della formazione, dimostrazione tangibile dell'interesse delle imprese nel considerare sempre più la risorsa umana come fattore strategico per vincere la sfida competitiva. In più di 25 anni di storia l’Università LIUC ha laureato più migliaia di studenti in 2 corsi di laurea: Economia aziendale e Ingegneria gestionale.
(Contatti: info@liuc.it, 0331.572111)
 

ALIUC
La “Associazione per il Libero Istituto Universitario Carlo Cattaneo” (ALIUC) ha rappresentato il braccio operativo dell’Unione Industriali per la realizzazione del progetto che ha portato all'istituzione della LIUC - Università Cattaneo. A più di 25 anni dalla sua attivazione, oggi ALIUC continua ad accompagnare l'Università nel suo percorso di crescita, che ha bisogno di essere costantemente sostenuto. Con il contributo di tutti.
(Contatti: info@univa.va.it, 0332.251000)
 

LIUC BUSINESS SCHOOL
LIUC Business School è la Scuola di management della LIUC – Università Cattaneo. Obiettivo primario della Scuola è quello di generare conoscenze innovative tramite progetti di ricerca applicata e di divulgarle tramite un’articolata proposta formativa al fine di creare opportunità di sviluppo per gli individui, le organizzazioni e la società nel suo complesso. Grazie allo stretto contatto con il mondo aziendale e delle professioni LIUC Business School è in grado di proporre percorsi formativi efficaci e mirati che comprendono corsi a catalogo, su misura, master ed executive MBA. Vengono sviluppate inoltre attività di ricerca applicata ad elevato impatto in grado di determinare azioni innovative, offrendo soluzioni concrete ed immediatamente spendibili. L’approccio prevede una modalità di intervento condiviso e tailor – made per cogliere i fabbisogni formativi delle organizzazioni ed al contempo di valorizzarne l’identità accompagnandole nel loro sviluppo. All’interno della Business School si integrano, in una prospettiva interdisciplinare, competenze di accademici afferenti alle Scuole di Economia Aziendale, Ingegneria Industriale e Diritto della LIUC e di accreditati professionisti, coniugando così rigore accademico e rilevanza professionale.
(Contatti: info@liuc.it, 0331.572111)

 

 

 
ITS - Istituti Tecnici Superiori
L’Unione Industriali sostiene sin dalla loro prima costituzione gli ITS - Istituti Tecnici Superiori che erogano corsi di formazione terziaria non universitaria in settori pertinenti l’industria del territorio. Si tratta di corsi post diploma, della durata di 2, 4 o 6 semestri, con una forte “presenza” delle imprese nella docenza e nei tirocini. I corsi sono erogati da Fondazioni costituite per rispondere alla domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche, e comprendono scuole, enti di formazione, imprese, università e centri di ricerca, enti locali. Ecco, divise per settore, le Fondazioni in provincia di Varese partecipate da imprese associate o da enti collegati all’Unione Industriali:
1.        Information Communication Technology - Fondazione INCOM
2.        Aeronautico - Fondazione ITS LOMBARDO MOBILITA’ SOSTENIBILE
3.        Tessile - Fondazione COSMO
4.        Energia - Fondazione RED
5.        Meccanico - Fondazione LOMBARDIA MECCATRONICA
(Contatti: formazione@univa.va.it, 0332.251000 – Alba Ciserani e Maria Postiglione)

Innovazione finanziaria

 

Sportello Nuova Sabatini 4.0
Lo "Sportello Nuova Sabatini 4.0" è un servizio gratuito in grado di far cogliere alle imprese tutti i vantaggi che possono derivare dal provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che finanzia gli investimenti in macchinari, attrezzature, hardware, software e tecnologie digitali. Le imprese possono rivolgersi allo sportello per una consulenza operativa che garantirà, in una prima fase completamente gratuita, una valutazione della fattibilità dell'intervento, della sostenibilità finanziaria, della possibilità d’accesso alla Sabatini e al credito bancario. In una seconda fase sarà possibile predisporre la domanda agevolativa, verificare la possibilità di intervento a garanzia del Fondo Centrale ed effettuare la rendicontazione.
Gli appuntamenti dovranno essere richiesti alla Segreteria delle Aree Economiche dell'Unione (Daniela Beretta: economico@univa.va.it, 0332.251000, int. 234).

Innovazione tecnologica

 

TechMission
Dare valore aggiunto a imprenditori e manager di ogni settore, organizzando un'esperienza immersiva durante la quale poter conoscere in anteprima le mutazioni in atto in diversi contesti strategici, dove le nuove tecnologie abilitanti sono già uno strumento di business. Approfondire come la trasformazione digitale sta cambiando, grazie anche alle nuove tecnologie, sia il modo di lavorare sia l’approccio al mercato delle imprese. Attivare specifiche azioni di networking fra i partecipanti che massimizzino la conoscenza reciproca e pongano le basi per future collaborazioni, anche su spunti raccolti durante la missione. Questi gli obiettivi di TechMission, missioni tecnologiche organizzate dall'Unione Industriali, con il supporto del Consolato Americano di Milano, e con il coordinamento scientifico del Prof. Marco Astuti, che si concretizzano per gli imprenditori  in vere e proprie full immersion nei più importanti contesti innovativi mondiali, a partire dalla Silicon Valley.  
(Contatti: economico@univa.va.it, 0332.251000 - Marco De Battista)

Industria 4.0
L'Unione Industriali è fortemente impegnata nell’accompagnamento delle imprese verso percorsi di digitalizzazione. Primo obiettivo dell’Unione Industriali è di agire sul piano culturale sui temi del digitale e dell’Internet of Things, sia favorendo incontri all’interno del ciclo “Le frontiere dell’Innovazione”, sia attraverso un’intensa opera di comunicazione attraverso il canale “Industria 4.0” all’interno del blog del magazine Varesefocus. L’Unione, inoltre, aderisce al progetto del Digital Innovation Hub di Confindustria Lombardia nato con lo scopo di promuovere la conoscenza e l’accesso delle imprese all’industria 4.0, con un occhio di riguardo alla realtà delle Pmi. L’Unione Industriali farà da antenna territoriale su Varese del DIH Lombardia attraverso i servizi e la consulenza offerta per il tramite della propria Area Innovazione, dei laboratori della LIUC – Università Cattaneo e di Univa Servizi. Rientra nell’ambito delle attività inerenti all’accompagnamento delle imprese verso la manifattura digitale, anche l’organizzazione di cicliche missioni imprenditoriali nella West Coast degli Stati Uniti, ribattezzate con il brand Tech Mission.
(Contatti: economico@univa.va.it, 0332.251000 –Marco De Battista)

 

Progetti speciali di filiera

UnivaStudi


UnivaStudi è l’osservatorio dell’economia territoriale realizzato dall’Ufficio Studi dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese per monitorare l’andamento della congiuntura e analizzare le dinamiche socio-economiche del contesto varesino nel quale le imprese si trovano ad operare. UnivaStudi realizza con regolarità analisi relative ai settori distintivi dell’economia provinciale. Monitora costantemente l’andamento del mercato del lavoro nella provincia, così come i trend del commercio estero. Analizza periodicamente le scelte d’investimento delle imprese locali, la loro apertura all’internazionalizzazione e la loro sensibilità all’innovazione. Inoltre, in base alle tendenze più recenti dell’economia provinciale, l’osservatorio realizza dei focus tematici che propongono una riflessione sui temi caldi del momento. Le analisi sono accompagnate da infografiche che si propongono di divulgare contenuti economici tecnici in maniera agile e snella.
Tutta la documentazione è disponibile online sul sito internet dell’Unione, nella sezione Economia ed è veicolata attraverso il gruppo LinkedIn apposito (UNIVA - Ufficio Studi).
(Contatti: survey@univa.va.it, 0332.251000 – Paola Margnini)

Rapporti filiere
Oggi sempre di più conta muoversi in squadra, sviluppando rapporti strutturati con i clienti e con i fornitori ed ampliando la visibilità dell’impresa. Ragionare per filiere consente di ampliare la rete dei rapporti includendo chi sta a valle chi sta monte della propria produzione e allacciando relazioni.
In questi anni l’Unione ha avviato dei progetti pilota dedicati ad alcune filiere del nostro territorio. Nel 2008 è stata tra i fondatori dell’attuale Lombardia Aerospace Cluster per cui segue tuttora la segreteria operativa. Nel 2016 è stata svolta una ricerca sulla filiera tessile e abbigliamento che sta portando oggi allo sviluppo di una piattaforma digitale dedicata al settore. Nel 2018 si è iniziato un lavoro di mappatura della filiera dell’occhialeria varesina da cui stanno nascendo nuove progettualità.
Aerospazio, tessile e abbigliamento, occhialeria sono solo le prime. La tua filiera potrebbe essere la prossima! Con l’Università Bicocca e Confindustria Lombardia stiamo, infatti, lavorando per la ricostruzione delle filiere significative per il territorio per mettere in rete le imprese e avviare progetti comuni.
(Contatti progetti@univa.va.it, 0332.251000 – Paola Margnini)

Lombardia Aerospace Cluster
L’Unione Industriali è tra i fondatori del Lombardia Aerospace Cluster e ne mantiene sin dalla sula creazione la Segreteria organizzativa. Tra i suoi obiettivi: creare le condizioni per la crescita delle imprese aerospaziali lombarde e la nascita di nuove realtà incentivando le collaborazioni tra e con le PMI; favorire l’innovazione come caratteristica fondamentale del Cluster e promuovere il sostegno ai programmi di ricerca in particolare delle PMI; cogliere tutte le opportunità di collaborazione strutturate con le aziende lombarde major players sino dalle fase preliminari di nuovi progetti; modernizzare la supply chain per assicurare la competitività con l’indotto dei major players internazionali; incentivare le collaborazioni ed il marketing attraverso la promozione del tessuto produttivo e la partecipazione a fiere; qualificarsi come interlocutore istituzionale della Regione Lombardia sui temi di politica industriale del settore. Attualmente il Cluster ha 101 soci, di cui 94 imprese, 4 università, 2 Centri di Ricerca, 1 Testing Lab e l’Unione Industriali.
È possibile seguire le sue attività anche su Twitter: @Aero_Lombardy e LinkedIn: @LombardiaAerospaceCluster.
(Contatti: info@aerospacelombardia.it, ufficiostampa@aerospacelombardia.it, 0332.251000)



Energy Cleantech Cluster
L’Unione fa parte dell’Energy Cleantech Cluster, l’aggregazione di imprese lombarde che costruiscono, o contribuiscono a costruire, prodotti utilizzati per la generazione e la distribuzione dell’energia, da quella tradizionale a quella connessa alle energie rinnovabili: una filiera strategica che ha saputo consolidarsi nel tempo divenendo una vera e propria eccellenza italiana in costante evoluzione. Energy Cleantech Cluster rappresenta un “laboratorio esteso” in cui poter sviluppare progetti di ricerca, innovazione e formazione grazie alla presenza, insieme alle imprese, di associazioni imprenditoriali, università, centri di conoscenza e di ricerca, enti specializzati, pubblica amministrazione. Tutte con un obiettivo comune: “fare sistema” e affrontare con una strategia condivisa le sfide poste dai mercati internazionali.
(Contatti: info@energycluster.it, 0331.487210)
 

AFIL – Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia
Nata all’interno dei Cluster Tecnologici, AFIL - Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia - di cui l’Unione è socio - ha l’obiettivo di incrementare la competitività delle imprese manifatturiere della regione mediante la costruzione di una comunità stabile composta da imprese, università, enti di ricerca ed associazioni che collaborano per promuovere progetti di ricerca e innovazione. Nel tempo, AFIL costituirà una massa critica rilevante intorno alla Fabbrica Intelligente, per supportare al meglio la crescita del comparto manifatturiero lombardo e la sua competitività.
(Contatti: info@afil.it, 030.7741139).

Progetto plastica

E' stata impostata un’analisi di filiera sotto gli aspetti delle tecnologie, delle produzioni e dei mercati di sbocco esistenti nella variata composizione di questo settore a livello locale nell’ambito di un più ampio progetto denominato “Progetto Plastica” volto a migliorare la brand reputation del comparto nell’opinione pubblica (comprese le scuole) al fine di meglio interagire con le istituzioni per dar vita a una politica industriale meno punitiva (vedi Plastic Tax) e volta a sostenere le imprese sul cammino della transizione ecologica e dell’economia circolare. 

(Contatti progetti@univa.va.it, 0332.251000 – Paola Margnini)

Sostenibilità

Energetica

 

Energi.Va
Il Consorzio Energi.Va, nato nel 1999 su iniziativa dell'Unione degli Industriali delle Provincia di Varese, è la più significativa realtà consortile del nostro territorio operante nel settore degli approvvigionamenti di energia. Esso opera in favore delle imprese che gli hanno conferito mandato all’acquisto di energia elettrica e/o di gas naturale, rappresentandole come un solo grande cliente. Al 31 dicembre 2021 i soci iscritti ad Energi.Va erano 245 per un consumo totale annuo di elettricità pari a 325 GWh e un consumo di gas naturale di 44 milioni di mc.
(Contatti: energi.va@univa.it, 0332.251000 – Fabio Tarocco)

 

Finanziaria

 

 

             
Credito Impresa e Confidi Systema  
Dal 1° gennaio 2016 ha iniziato ad operare Confidi Systema!, frutto dell’aggregazione dei preesistenti Confidi Lombardia, Confidi Province Lombarde (riferibile ad Assolombarda), Artigianfidi Lombardia (Confartigianato), Co.F.A.L. (Confagricoltura) e Federfidi Lombarda (già Confidi regionale di secondo livello). Confidi Systema! opera a sostegno delle imprese del territorio, garantendo la consolidata assistenza che da sempre ha caratterizzato l’operare dei Consorzi di garanzia fidi. Per la gestione e la promozione commerciale delle garanzie rilasciate da Confidi Systema! è stata costituita dalle associazioni territoriali del sistema confindustriale lombardo una nuova società denominata “Credito Impresa S.r.l.”.  Questa nuova Agenzia è il braccio operativo di Confidi Systema! sul territorio.“Credito Impresa S.r.l.” può contare sulla collaborazione di addetti commerciali che opereranno nelle diverse province della Lombardia presso le sedi delle associazioni territoriali. Le imprese del Varesotto potranno, come sempre, rivolgersi all’Area Finanza dell’Unione per accedere agli interventi di garanzia e per ricevere chiarimenti sulla nuova organizzazione.  
(Contatti: 0332.251000Marco Crespi)

 


Approfondimenti di finanza - Scuola d'impresa
Da unidici anni, ormai, l’Area Finanza e Agevolazioni Industriali dell'Unione propone il ciclo di incontri "Approfondimenti di Finanza - Scuola d'impresa". Obiettivo: formare e informare gli imprenditori ed i loro collaboratori sugli strumenti idonei per affrontare la gestione delle imprese, sia dal punto di vista finanziario che organizzativo e culturale. Quanto precede attraverso il contributo di docenti universitari ed esponenti di prestigio del mondo finanziario e consulenziale.
(Contatti: economico@univa.va.it, 0332.251000 - Marco Crespi)

 

Univa è “Elite Desk”
Elite è la piattaforma internazionale di servizi integrati creata da Borsa Italiana per supportare le imprese nella realizzazione dei loro progetti di crescita attraverso: il supporto ai cambiamenti culturali, organizzativi e manageriali; la visibilità nei confronti della comunità imprenditoriale e finanziaria sia domestica che internazionale; l'avvicinamento graduale al mercato dei capitali; l'accompagnamento nei processi di approccio ai mercati esteri. Sul territorio lo sportello "Elite Desk" è operativo presso l'Area Finanza dell'Unione, dove le imprese associate possono richiedere informazioni dettagliate sulle attività e sull'evoluzione del progetto.  
(Contatti:
economico@univa.va.it, 0332.251000 – Marco Crespi)

 

Ambientale

 

Il mio rifiuto è la tua materia prima
Il progetto Life M3P (finanziato dall'Unione Europea) intende promuovere il miglioramento della gestione dei rifiuti nei distretti industriali, favorendone il riutilizzo nelle imprese e riducendo i fabbisogni di trattamento, deposito e trasporto ed il conseguente impatto industriale. Life M3P vuole supportare le imprese industriali nel loro miglioramento continuo al fine di ridurre i rifiuti prodotti e sostituire le materie prime utilizzate con altre meno critiche per l’ambiente o l’approvvigionamento. Ciò attraverso lo sviluppo di una piattaforma web dedicata all'incontro della domanda e offerta di rifiuti e materiali. L'Unione è, insieme a Centrocot, partner territoriale del progetto che coinvolge anche altre realtà europee del Belgio (Fiandre), della Grecia (Macedonia Occidentale) e della Spagna (Asturie). Il progetto è concluso, ma la piattaforma di interscambio di materiali è tuttora attiva e utilizzabile.
(Contatti: economico@univa.va.it, 0332.251000 – Luisa Minoli)

 

Valorizzazione degli scarti industriali nel Tessile e Abbigliamento: il Progetto ENTeR  
Il Progetto ENTeR - Expert Network on Textile Recycling, approvato nella seconda call del programma Interreg Central Europe ha preso il via nel mese di luglio 2017 e vede Centrocot, Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento di Busto Arsizio capofila di un partenariato composto da centri di ricerca e associazioni di imprese/cluster del settore tessile, appartenenti a cinque paesi dell'Europa Centrale: Italia (Lombardia), Germania (Sassonia), Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia. Il progetto è incentrato sulla riduzione dei rifiuti e degli scarti per prevenire il consumo di risorse non-rinnovabili nell'industria tessile. Partner italiano è l'Unione degli Industriali della Provincia di Varese. Obiettivo strategico è quello di creare un network tra gli attori dell'innovazione tessile nell'Europa centrale, in primis centri di ricerca specializzati, associazioni/cluster e imprese tessili, al fine di rafforzare la capacità innovativa del settore. La cooperazione si propone di migliorare la gestione degli scarti/rifiuti industriali, promuovendo un approccio comune alla circular economy, mediante lo sviluppo dell'offerta di servizi innovativi comuni da parte dei centri di ricerca e delle associazioni coinvolte. Il progetto è concluso, ma la piattaforma di interscambio di materiali è tuttora attiva e utilizzabile.
(Contatti: economico@univa.va.it, 0332.251000 – Luisa Minoli)

Sociale

 

Il progetto People - l’impresa di crescere insieme

“PEOPLE, l’impresa di crescere insieme” è il Progetto dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese per sensibilizzare le imprese sui temi del welfare aziendale e della genitorialità. Attraverso "PEOPLE" Univa vuole promuovere e mettere a sistema tra le aziende, le istituzioni e le forze sociali iniziative di vario genere e su diversi fronti di impegno, accomunate dall’obiettivo di favorire la crescita e lo sviluppo demografico, favorendo la genitorialità, la conciliazione lavoro-famiglia, l’inclusione di genere, contribuendo all'attrattività complessiva del territorio.

(Contatti: people@univa.va.it, 0332.251000 – Alba Ciserani e Alessia Accardo)


Programma "APS-WHP Varese – Aziende che Promuovono la Salute"
L’Unione, l’Ats di Varese e i Dipartimenti Salute e Sicurezza di Cgil, Cisl e Uil Varese hanno dato vita ad un’intesa operativa finalizzata alla promozione di una cultura della prevenzione nell’ambito delle realtà lavorative del territorio. Lo scopo del Programma “APS-WHP Varese – Aziende che Promuovono la Salute (Workplace Health Promotion)” è quello di andare oltre la semplice applicazione della normativa sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, coinvolgendo il maggior numero possibile di imprese. L’Ats riconosce un accreditamento come “Azienda che promuove la salute”, alle imprese che aderiscono al progetto e si impegnano in una serie di attività su diverse aree di intervento: promozione di una corretta alimentazione; contrasto al fumo; promozione dell’attività fisica; contrasto all’alcolismo, all’uso di sostanze stupefacenti e alla dipendenza da gioco; promozione del benessere personale e sociale; sicurezza stradale e mobilità sostenibile.
(Contatti: sindacale@univa.va.it, 02.9622161 – Gabriele Zeppa)

Welfare aziendale per le imprese del territorio

BPER Banca e Univa hanno sottoscritto un accordo per avviare un’attività di implementazione dei servizi di Welfare aziendale . Le imprese associate a Univa si potranno rivolgere direttamente a BPER Banca per ricevere supporto sul servizio di Welfare offerto dalla Banca. Bper Welfare aziendale di BPER Banca è il progetto dedicato alle piccole medie imprese, ai lavoratori e alle loro famiglie, che propone soluzioni personalizzate di servizi, con attenzione alla salute, al sociale e alla mobilità. L’impresa sceglie il welfare per ottenere diversi obiettivi: abbattere le barriere che potrebbero ostacolare una maggiore efficienza sul posto di lavoro, investire in maniera più efficace le proprie risorse, migliorare complessivamente la produttività, incrementare l’attrattività sui talenti e le proprie persone. Inoltre, un programma di flexible benefits permette all’azienda di contenere la spesa entro il budget predefinito offrendo contemporaneamente l’accesso a un paniere di agevolazioni sempre più ampio. I servizi spaziano dalla finanza personale(previdenza integrativa e servizi finanziari) alla salute (polizze assicurative, sanità integrativa, spese dentarie, oculistiche e pediatriche, check up) e agli stili di vita (sostegno all’istruzione dei figli, viaggi, educazione, formazione, trasporti, tempo libero).

(Contatti: sindacale@univa.va.it, 0332.251000 – Alessia Accardo)

Cultura d'impresa

 

Gruppo Giovani Imprenditori
Il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese sviluppa attività di carattere culturale, di formazione e di promozione della cultura d'impresa come fattore fondamentale per lo sviluppo della società. I principali obiettivi del movimento sono: promuovere i principi della libera iniziativa e della libera concorrenza nelle attività imprenditoriali in un contesto di regole chiare, di un mercato trasparente e di pari opportunità di competere per i soggetti economici;  promuovere il valore sociale del ruolo dell'imprenditore e l'assunzione di responsabilità che ne deriva; favorire il confronto costruttivo delle idee nel rispetto della democrazia e della rappresentatività; promuovere il dibattito positivo e dialettico, sia all'interno del sistema delle imprese, sia al suo esterno, favorendo il coinvolgimento attivo e partecipe degli iscritti. Possono iscriversi al Gruppo gli imprenditori massimo quarantenni. Al 31 dicembre 2021 gli aderenti erano 216. È possibile seguire il Gruppo Giovani Imprenditori Varese sui principali social network:


(Contatti: ggi@univa.va.it, 0332.251000 – Emanuela Baggiolini)

 

         
Varesefocus
Varesefocus è il magazine di economia, politica, società, costume, arte e natura in provincia di Varese edito dall’Unione Industriali. La tiratura della versione cartacea di Varesefocus è arrivata a superare le 10mila copie. L’abbonamento è gratuito, basta andare su www.varesefocus.it, cliccare sulla voce ‘abbonamenti’ e compilare. Varesefocus è, infatti, disponibile anche online dove è possibile tenersi informati su inchieste di economia, storie di imprese, percorsi turistici ed eno-gastronomici, approfondimenti sul mondo dei giovani, descrizione dei nuovi trend legati al digitale e all’industria 4.0. La versione web è arricchita da infografiche, numerosi video e gallerie fotografiche e, ultima novità, anche da podcast. È possibile seguire Varesefocus anche su Facebook.
(Contatti: info@varesefocus.it, 0332.251000 – Davide Cionfrini)



Univa sui social network  
L’Unione Industriali è presente sui principali social network:

(Contatti: comunicazione@univa.va.it, 0332.251.000 – Silvia Giovannini)

 

Il Rendiconto
Per saperne di più su cosa fa e chi è l'Unione degli Industriali della Provincia di Varese basta sfogliare l'ultimo Rendiconto delle attività portate avanti dalle varie Aree operative dell'associazione datoriale. Un documento che contiene anche dati sull'economia locale e statistiche riguardanti la compagine associative e le sue imprese. Con riferimenti anche alla LIUC - Università Cattaneo, alle relazioni con gli altri attori del territorio e alla costruzione del capitale sociale.
(Contatti: segreteria.comunicazione@univa.va.it, 0332.251000)