Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm che proroga le misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 contenute nel Dpcm 7 agosto 2020. Le disposizioni del nuovo decreto verranno applicate dall’8 settembre fino al prossimo 7 ottobre.

Cosa cambia

Poche le novità introdotte da Palazzo Chigi, riguardanti soprattutto gli spostamenti tra paesi. Saranno, infatti, autorizzati i ricongiungimenti internazionali per le coppie che vivono in Stati differenti tramite la compilazione di un’autocertificazione. Nel nuovo Dpcm si legge infatti che “è consentito l’ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio, l’abitazione e la residenza di una persona, anche non convivente, con la quale vi sia una stabile relazione affettiva”.

Cosa non cambia

Prorogata la chiusura di stadi e discoteche, così come l’utilizzo delle mascherine, obbligatorie nei luoghi chiusi e all’aperto dove non si è possibile mantenere il distanziamento. Confermato anche l’obbligo di sottoporsi a tampone per coloro che nei 14 giorni antecedenti al rientro in Italia abbiano soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna.


Per saperne di più: