Disponibile la legge regionale approvata dal Consiglio regionale il 4 maggio scorso che prevede interventi per investimenti della Regione. La legge indica che è autorizzata a sostegno del finanziamento degli investimenti e dello sviluppo infrastrutturale la spesa complessiva di euro 3.000.000.000,00, da reperire attraverso il ricorso a indebitamento o prestiti obbligazionari.

La spesa è cosi suddivisa:

  • 83.000.000,00 nel 2020;
  • 2.787.000.000,00 nel 2021;
  • 130.000.000,00 nel 2022.

Le risorse di cui sopra sono destinate per 400.000.000,00 agli enti locali rispettivamente (83.000.000,00 nel 2020 e 317.000.000,00 nel 2021). Di tale somma:

  • euro 51.350.000,00 destinata alle province e alla Città metropolitana per la realizzazione di opere connesse alla viabilità e strade e all’edilizia scolastica (13.270.000,00 nel 2020 e 38.080.000,00 nel 2021), alle province e alla Città metropolitana. Con proprio provvedimento la Giunta provvede alla definizione di criteri e modalità per l’assegnazione delle risorse alle province e alla Città metropolitana.
  • euro 348.650.000,00, (13.270.000,00 nel 2020 e 38.080.000,00 nel 2021) alle province e alla Città metropolitana destinata ai comuni per la realizzazione di opere pubbliche in materia di:

a.   sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l'adeguamento e la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche e interventi per fronteggiare il dissesto idrogeologico e per la riqualificazione urbana;

b.   efficientemente energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientemente dell'illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili;

c.   rafforzamento delle infrastrutture indispensabili alla connessione internet, con particolare riferimento alla fibra ottica e alla realizzazione e ampliamento di aree “free Wi-Fi”.

Nella legge è previsto inoltre un intervento da 10 milioni destinato alle riconversioni, di cui è stata già avviata la fase attuativa con la delibera del 4 maggio della Giunta regionale, e che ha recepito le nostre osservazioni più rilevanti.


Consulta la legge regionale con interventi per la ripresa economica

Scarica i criteri del bando riconversione per la produzione di DPI