Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° marzo 1991 e la Legge Quadro in materia di inquinamento acustico (Legge n. 447 del 26 ottobre 1999) impongono ai Comuni di suddividere il territorio in classi acustiche secondo la destinazione d'uso delle varie aree (residenziali, industriali, ecc.), stabilendo poi, per ciascuna classe, i limiti delle emissioni sonore tollerabili.
Il Piano di Zonizzazione Acustica, approvato con la deliberazione del Consiglio della Regione Lombardia n. 13 del 10 agosto 2001, è quindi lo strumento di pianificazione del territorio lombardo che ne disciplina l’uso e vincola le modalità di sviluppo delle attività svolte su di esso.
Scopo principale del Piano è garantire la salvaguardia dell’ambiente e dei cittadini attraverso la prevenzione e il risanamento, nonchè indirizzare le azioni idonee a riportare le condizioni di inquinamento acustico al di sotto dei limiti di norma.
Zonizzazione acustica